Password dimenticata?
 

Ultime comunicazioni dalla Segreteria

01/01/2017 Benvenuti alla nuova edizione 2017 del corso on-line su "Immunogenicità dei farmaci biotecnologici di natura anticorpale. Basi biologiche e conseguenze cliniche"

Il corso è gratuito ed è accreditato per 3 crediti formativi ECM. Il tempo stimato per seguire l'intero corso è di circa 3 ore.

Presentazione del corso

Con questa lezione, il percorso didattico sui farmaci biotecnologici di natura anticorpale affronta una tematica molto rilevante per le sue conseguenze cliniche, che è quello dell'immunogenicità.

A questo riguardo, una considerazione importante è che i biofarmaci di natura anticorpale sono macromolecole proteiche, estremamente complesse dal punto di vista strutturale, che, una volta introdotte nel nostro organismo, hanno la possibilità di comportarsi da antigeni, richiamando l'attenzione e l'attivazione dei nostri sistemi cellulari fisiologicamente deputati alla sorveglianza immunitaria contro gli agenti estranei.

Il concetto che i farmaci possano evocare risposte di natura immunitaria è in realtà noto anche per i farmaci tradizionali. C'è tuttavia un'importante differenza che distingue i farmaci tradizionali da quelli biotecnologici: infatti, con i farmaci tradizionali le risposte immunitarie inducono invariabilmente effetti avversi, che possono essere locali, sistemici o d'organo.

Le risposte immunitarie contro i farmaci biotecnologici possono invece dare luogo non solo a reazioni avverse, ma anche ad interferenze farmacologiche che possono compromettere l'efficacia terapeutica del biofarmaco. Alcuni pazienti, dopo una fase iniziale nella quale mostrano una buona risposta terapeutica, nelle fasi successive perdono progressivamente tale risposta, e le evidenze scientifiche attualmente disponibili suggeriscono che, nella maggior parte dei casi, questa condizione di resistenza acquisita al biofarmaco possa dipendere dallo sviluppo di anticorpi rivolti specificamente contro il biofarmaco.

Sulla base di queste premesse, la presente lezione illustra i meccanismi tramite i quali si sviluppano anticorpi anti-biofarmaco, le diverse caratteristiche di tali anticorpi, con un accenno alle metodologie per la loro rilevazione. Vengono poi discussi i fattori che facilitano l'induzione degli anticorpi anti-farmaco e le conseguenze cliniche associate allo sviluppo di tali anticorpi. La parte finale della lezione illustra, a titolo di esempio, le problematiche cliniche associate allo sviluppo di anticorpi rivolti contro i farmaci anti-TNF, che sono ampiamente utilizzati per il trattamento dei pazienti con malattie infiammatorie immuno-mediate.

Informazioni

Codice ECM: 38-176281

Numero crediti ECM: 3
I crediti ECM saranno ottenibili una volta completato il 100% del corso e risposto correttamente al 75% delle domande contenute nel questionario di verifica apprendimento

Periodo: on-line fino al 14/09/2017

Destinatari: medici chirurghi (tutte le discipline), biologi, farmacisti ospedalieri, infermieri, infermieri pediatrici

Il corso è chiuso.
Non sono possibili nuove registrazioni, mentre i corsisti precedentemente registrati possono ancora accedere alle lezioni.

Con il contributo educazionale di:

Abbvie